martedì 15 maggio 2012

Non me lo so spiegare

"Oggi è proprio una magnifica giornata! Come potrebbe essere meglio di così?" si è chiesta Mamma ieri pomeriggio, prima di tornare a casa dall'asilo.

Infatti nemmeno fosse stata in vacanza, Mamma e la sua amica Mery sono andate in centro a fare shopping.
Ora.
C'è da dire che Mamma non ama andare in giro per negozi, per via dell'overdose fatta in tenera età con una nonna Tonia un po' ossessivo-compulsiva, ma una volta all'anno la cosa le dà comunque soddisfazione.
Inoltre questo era il regalo di compleanno di nonno Buno, dunque c'erano le condizioni più ottimali per vivere l'evento in scioltezza. Mettici la città più glamour d'Italia, e le cose sono fatte.
Dopo aver notato che in ogni negozio si trovano prevalentemente abitini di pizzo bianco che vanno dallo stile camicia-da-notte-per-prima-notte-di-nozze, allo stile prima-comunione-lavato-a-sessanta-gradi, Mamma ha concluso che la moda di quest'ano è un tantino monotona e inadatta al suo incarnato "mozzarellico".
Si è dunque buttata sullo stile da spiaggia con canotte e shorts.

Poi è andata nel reparto bimbe, età 13 anni, e si è regalata una polo lilla con cuoricini di strass, dando finalmente soddisfazione alla mamma di figlie femmine che alberga inappagata dentro di lei.

Rincasando, Mamma e Mery hanno avuto un  incontro inaspettato, che ha dato un'impennata alla giornata: Tiziano Ferro (ma che spreco quel giovanotto...) era in piazza Duomo a fare le prove per il concerto della sera.
Un nugolo di ragazzine urlanti gridava con lui le sue canzoni, e la tardona con la polo lilla da tredicenne insieme alla sua distinta amica si sono unite ai cori facendo filmini, sgomitando per avvicinarsi al palco e fingendo di dimenticare l'orario di uscita dall'asilo, pericolosamente vicino.
Il duomo si stagliava candido contro un cielo blu senza nuvole, e Mamma si sentiva giovane e spensierata.
Scusa sai non ti vorrei mai disturbare, ma vuoi dirmi come questo puo' finire...

P.S.
Se qualcuna avesse deciso di invidiare Mamma per questa bella giornata, sappia però che dovrebbe prendersi il pacchetto completo, insieme allo shopping regalo, alla giornata di sole e al concerto di Tiziano Ferro a sorpresa: le spetta pure Macco con febbrone per tutto il pomeriggio e la notte, con nottata passata per terra accanto al suo lettino; tanto per bilanciare l'amenità della giornata e ridimensionare quell'effimera sensazione di giovinezza.

Ma mi chiedo: il folletto addetto a controllare la dose di rogne quotidiane, non si distrae proprio mai?
Nonono no nononono! Non me lo so spiegare...

5 commenti:

  1. Che spreco quel giovanotto :-)

    RispondiElimina
  2. Sta meglio adesso tuo figlio?
    PS: Tiziano Ferro è il mio cantante preferito sotto la doccia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha avuto solo 18 ore di febbrone... poi tutto passato. Chissà come mai gli succede così!

      ps :)))

      Elimina
    2. Noi le chiamiamo febbri di crescenza (no, non il formaggio!) Anche alla mia bimba ogni tanto capita, e anche più brevi.

      Elimina
    3. Ah, ecco! a Dede non è mai successo, ma lui ogni tanto fa una nottata con febbrone da cavallo, e la mattina dopo sta benissimo... ero arrivata a pensare che me le sogno io!

      Elimina